giovedì 30 aprile 2009

"non ha ancora il sonno di un adulto"

Pubblicato da casalinga patrizia a 20:28 2 commenti
uno dei contro della mia dipartita oltreoceano era che Bianca dormirà e io non ci sarò...ma dopo l'altra notte potrei cambiare questo contro trasformandolo in un pro..Bianca non dormirà e ci sarà suo babbo...insomma dopo 390 giorni di vita Bianca non ha fatto ancora una nottata senza svegliarsi almeno una, due, tre, volte...e vabbhe dici...è perchè vuole il latte, avrà fame, avrà sete, avrà voglia di coccole, avrà fatto un brutto sogno, avrà mal di pancia...ma dopo 390 giorni sono state solo due o tre le volte che si è svegliata una, due, tre volte perchè voleva giocare... beh l'altra sera è stata questa maledetta terza notte...e io dopo 390 giorni ho sbroccato..erano le 3, poi si sono fatte le 3, 30 poi le 4 e poi le 4,30...e alle 5...ta-tan "BBBBBBBBBIIIIIIIIIIIPPPPPPPPPPPPPPP" ho sbraitato..e forse questa volta ero arrabbiata sul serio, stanca sul serio, che Patrick mi ha sentito e dopo 390 giorni ha deciso di alzarsi nel bel mezzo della notte per cercare di addormentarla... e c'è riuscito!! dopo ben 8 minuti di pianto disperato...io acida ho pensato "certo erano due ore che era sveglia..."... ma poi gli ho detto "BRAVO!!" e abbiamo ripreso a dormire per ben 10 minuti..finché Abbey non ha iniziato a piangere che aveva un bisogno impellente di fare un bisogno...e cosi nel frattempo erano già le 6.40 ed è suonata la sveglia.
Oggi patrick fiero della sua serata da eroe..se ne è uscito con un "è normale...che si svegli la notte..non ha ancora il sonno di un adulto"... PERLE DI SAGGEZZA!!

P.S oggi iniziano tre giorni di vacanza e ho deciso di eliminare le poppate notturne...ci riuscirò?? e soprattutto servirà per poter avere una notte di sonno tutta mia?

mercoledì 29 aprile 2009

partire o non partire??

Pubblicato da casalinga patrizia a 12:13 3 commenti
Allora come per le vere e grandi impegnative decisioni della vita mettiamo sul piatto della bilancia i pro e i contro del mio viaggio. Che viaggio??? La mia dipartita a luglio verso The Research Triangle per seguire un corso sulla metaanalisi (!??!) che mi aprirà le porte della ricerca e che mi darà nove chance per il futuro all'interno dell'Università italiana (!??!)

ecco mi sembra che i contro superino grandemente i pro, perciò decisione presa:
domani prenoterò il corso.
Che tristezza!!

martedì 28 aprile 2009

giocare con la carta

Pubblicato da casalinga patrizia a 12:03 2 commenti
una volta una mia amica mi aveva mandato uno stupidissimo video su youtube di un bambino che si sganasciava dalle risate a rompere della carta in pezzi sempre più piccoli..era un video francese e io ho pensato "ma guarda te sti francesi come si divertono"..e invece poi succede che tu fai un figlio (in questo caso una splendida ricciolona di nome Bianca) e ti accorgi come la carta in realtà li faccia impazzire e come si possa, con un solo quadratino di carta (usata oltretutto) passare una serata accoccolati sul divano a guardare tua figlia che fa le facce più buffe passando dal pensieroso, al sorridente, allo stupito, al dubbioso, mentre prende tale brandello di cellulosa e lo strappa, lo accartoccia, lo spezza, lo appoggia sulla mamma, lo riprende in mano e lo ributta, lo schiaccia, lo piega ancora e ancora e ancora...fino a quando ti accorgi che sono ormai le undici di sera e lei è ancora sveglia come una rosa (e anche su questa similitudine avrei da pensare....) e ti accorgi che sono questi i momenti impagabili dell'essere mamma, e che non puoi perderti nemmeno uno di questi momenti, nemmeno per un secondo, nemmeno per un ora, nemmeno per un giorno e soprattutto nemmeno per dieci giorni per andare in un posto tristissimo dall'altra parte dell'oceano...ma questa è un altra storia...
P.S. se trai file sparsi un po di qua e un po di la nei computer recupero il video giuro che lo posto...


sabato 25 aprile 2009

birdwatching della liberazione

Pubblicato da casalinga patrizia a 19:30 0 commenti
insomma questo doveva essere il post di sabato..ma la connessione mi ha abbandonato sul più bello e mi sono troppo sentita blogaholic e stavo quasi impazzendo..sennonche la mia famiglia ha preso il sopravvento ed è stato proprio un bel week end di coccole, giochi e pioggia...
comunque sabato, festa della liberazione di italia dal fascismo..insomma mica una festa da poco e pensare a cosa scrivere nel blog mi ha fatto anche riflettere su questo giorno importantissimo per la nostra storia e per la nostra libertà di pensiero e di parola..mai da dimenticare soprattutto oggi, in questo momento storico che stiamo attraversando...
comunque per vivere in totale libertà questo giorno siamo andati a fare del birdwatching alla pineta di San Vitale...noi e la zia annalisa che è st
ata la promotrice di questa giornata naturalistica...abbey ovviamente è stata quella che si è divertita di più, tra caccia alle lucertole e tuffi nella pialassa..

noi abbiamo avvistato aironi, chiurli, folag
he, morette tabaccate, gabbiani, cormorani e ... nutrie.. e abbiamo camminato avvolti in sciami di zanzare che ha detta degli esperti in questo periodo non dovrebbero pungere..mahhhh
nonostante Bianca stesse uscendo dalla sesta malattia (che poi non ho ancora ben capito perchè si chiama cosi e quindi ho scoperto che: La sesta malattia è così chiamata perché rappresenta il sesto esantema infettivo descritto in medicina. Le altre malattie esantematiche sono: la scarlattina (prima malattia), il morbillo (seconda malattia), la rosolia (terza malattia), la quarta malattia o scarlattinetta (che è una forma lieve di scarlattina) e il megaloeritema infettivo o quinta malattia) e nonostante fossimo stati tutto il giorno in giro per pineta e valli, al sera non siamo potuti non andare a sentire il concerto di silvestri ad alfonsine, un po perchè dieci anni fa quando ci siamo conosciuti ascoltavamo le sue cassette (si cassette..mamma mia questa tecnologia che avanza), un po perchè era ora che Bianca andasse al suo primo concerto e un po perchè faceva tanto concerto di sinistra e in un giorno cosi....
comunque il concerto è stato un po fiacco, daniele si è un po'imborghesito, e stranamente non ha fatto COHIBA ma nonostante ciò Bianca ha ballato, camminato e battuto le mani per quasi due ore...
comunque BANALITA'
Poi aggiungi tu quel che ti va
banalità, banalità
appena puoi vai via di là
sparendo nell'oscurità
Amico mio
ti vedo un po' perplesso
ma forse anch'io
al posto tuo farei lo stesso
ti prego aiutami
aiutami
Tu inventa quello che ti va
vedrai che a loro basterà
tanto alla fine resta la
banalità, banalità

venerdì 24 aprile 2009

è tornato bartolino

Pubblicato da casalinga patrizia a 13:02 2 commenti
è tornato bartolino, l'ing. Ale è a casa per il suo mese di ferie..lui lavora lontano..negli emirati..là tra i ricchi, i sultani, là dove ci sono i soldi facili, dove non si pagano le tasse, dove tutto sembra possibile, dove però non si mangia maiale e non si beve birra (almeno non in pubblico)..là lui fa l'ingegnere, costruisce fondazioni e non fondamenta come da ignorantona avevo sempre pensato si dicesse...
è tornato a casa per ripartire subito, andava in perù sto giro a trovare la sorella che fa la volontaria in un paese sperdutissimo a 3000 metri di altitudine, vive in una comunità dove si cerca di aiutare i poveri fornendo loro aiuti concreti, costruendo abitazioni e insegnando ai bimbi a leggere e scrivere...un impegno nobile il suo che ha abbandonato tutto per dedicarsi agli altri, lontano da casa e dagli affetti..ma felice tra lama e pecore..
è tornato a casa ma è passato a salutarci con la sua moto (anzi quella del fratello perchè la sua la vendette prima di partire per trovare fortuna all'estero) a me e bianca..è venuto a raccontarci che alla fine lui sta bene là, che ancora per un po non tornerà in italia..a fare che?? la crisi, la polita e tutto il resto..non ne vale la pena.. che là a una casa, la macchina, nessuna spesa, fa triathlon e ha costretto i suoi colleghi e i suoi operai a metter su una squadra di calcio, fa windsurf..
è tornato a casa e ha deciso di cercarsi una casa, magari al mare, magari qui vicino a noi.."che qui le case sono carine e il quartiere è bello e silenzioso", perchè comunque prima o poi tornerà in italia ed è giusto crearsi la propria indipendenza, la propria libertà..
è tornato a casa e pensava di ripartire con la donna che ama, si era sbattuto, le aveva trovato anche un maneggio dove poter lavorare, le aveva detto che là sarebbero stati bene, che voleva metter su famiglia, dare un amichetto o un'amichetta a bianca...e invece..le donne sono strane dice, non si capisce mai quello che vogliono, che bisogna fare..una domanda scritta o un anello di diamanti??? io gli ho proposto l'anello..se è lei quella che vuole.. se è lei quella giusta...
ma per ora...
è tornato a casa bartolino e speriamo che al ritorno dal perù si ricordi del lama che bianca (e la mamma) gli hanno chiesto in regalo...
http://www.amicidelperu.info/

mercoledì 22 aprile 2009

virus gastrointesinale

Pubblicato da casalinga patrizia a 23:30 2 commenti
ma allora è vero che quando i bimbi stanno male vogliono solo la mamma, vogliono solo il latte di mamma, vogliono stare solo in braccio, non vogliono mangiare, non vogliono dormire nel lettino, e sudano, sudano tanto....per la prima volta dopo un anno e passa bianca si è ammalata per la prima volta, sarà stata l'aria del sud, o il condizionatore impazzito della macchina del nonno Ettore al ritorno da Bologna, o la maledizione di giacomino (anche lui con diarrea, febbre, etc..) ma eccola ammalata e noiosa.. anzi in realtà a parte la nottata passata ad allattare e il pomeriggio trascorso con lei in braccio perchè se la mettevo giù erano dolori, questo suo primo acciacco ha anche avuto dei risvolti positivi..Patrick ha cucinato seguendo passo passo i miei suggerimenti: prendi il cucchiaio, gira il ceci, prendi il minipiner, frulla i ceci, rimetti i ceci frullati nella pentola, butta il sale, quando bolle butta la pasta, dopo 5 minuti spegni il fornello, fai i piatti e metti l'olio e il pepe,...sono stata a casa dal lavoro, e sono riuscita per la prima volta a vedere un film tutto intero (uno di quelli strappamutande...) con lei ovviamente addormentata tra le mie braccia e Patrick ovviamente addormentato sulla mia spalla... in compenso stamattina sono distrutta dopo l'ennesima notte insonne...e per fortuna che c'è ancora il latte di mamma...

martedì 21 aprile 2009

ravenna, stazione di ravenna

Pubblicato da casalinga patrizia a 08:30 1 commenti
siamo tornati!
dopo il primo impatto con la calabria che è stato a di poco traumatico si a livello estetico (ma perchè tutte queste case mezze costruite e mezze no???) che a livello fisico (ho passato tutto il pomeriggio sboccando qua e la tra la spiaggia e la macchina)...il matrimonio è andato bene, c'era tutto, il vestito bianco, il bouquet, l'aperitivo a base di pasta di mandorle prima della cerimonia, il fotografo con tutti gli aiutofotografi, il prete con la sua predica "sapete cos'è l'amore? morire per l'altro.... mahhhh", il riso pure quello della felicità, il giro panoramico per Reggio cercando gli sposi che si facevano fare le foto dal fotografo, l'aperitivo in giardino a base di mozzarelle, fritti misti e prosecco, il pranzone di carne e pesce in abbondanza, il brindisi, il pianobar, la torta nuziale su tre piani con la cascata d'acqua e le lucine (finta...mannaggia..questa proprio non l'avevo mai vista), la bomboniera, i confetti a tutti gusti più uno, la tarantella, l'amaro del capo, e tanta tanta stanchezza... ma ci siamo divertiti e bianca è stata bravissima come al solito.. ho rivisto le amiche di un tempo e abbiamo dormito in una bellissima baita in legno direttamente sulla spiaggia...
il giorno dopo siamo andati anche a vedere Tropea dove abbiamo fatto il nostro solito PNS anche se qui la spiaggia non è di sabbia fine come da noi e quindi è come se ci fossimo fatti fare un ottimo massaggio plantare e alla sera abbiamo fatto incetta di cipolle e 'nduja con conseguenze notturne ben immaginabili...
il volo di ritorno cosi come quello di andata è passato via liscio come l'olio a parte le corse tra check in e ingresso ai gates...
e ora di nuovo qua..in attesa di Berlino..e forse più avanti Durham...

giovedì 16 aprile 2009

giu al sud...

Pubblicato da casalinga patrizia a 12:09 3 commenti
domani si parte...alle 10.00 abbiamo l'aereo da Bologna che ci dirotterà in quel del sud (Lamezia) per le ore 11.00... e poi via di macchina a noleggio per raggiungere Pellaro attraverso la Salerno-ReggioCalabria... quante leggende metropolitane attorno a questa autostrada... staremo a vedere. Per me è la prima volta nel profondo Sud e sono super curiosa ed emozionata... in realtà anche più per il matrimonio della Chiara...ed ovviamente una volta che arriverò giù il tempo non sarà dei migliori..insomma io mi aspettavo il classico clima meridionale, afa africana e sole sulla testa a tutte le ore e invece per ora le previsioni meteo confermano che sarà addirittura più freddo che qua nella bassa...mahh.. speriamo si sbaglino...
rimane il fatto che mi sa che il bagno ammare non lo faremo sto giro...
per quanto riguarda l'organizzazione viaggio dobbiamo ancora preparare tutto e devo capire ancora se la pappa di Bianca (semisolida di 200 ml) è considerata bevanda calda e si può o non si può portare sull'aereo...inoltre devo ancora pensare che giochi prendere su per la piccoletta...ad esempio il guinzaglio forse non è fondamentale dato che la Abbey non viene con noi, ma invece il libro sui pesci (lo squalo come fa, il riccio capriccio, la tartaruga gigante, il polpone e tutti gli altri amichetti) forse è meglio prenderlo su...
per i vari vestiti, maglioni, tutine, pantaloni e scarpe più o meno ci siamo... e poi che c'è, la frutta e i biscotti plasmon fondamentali per il viaggio, e poi...creme, cremine, tachipirina, supposte e tutto il necessaire per la cura di Bianca, e poi...il pacchetto regalo per chiara che alla fine si è trasformato in una piccola libreria portatile perchè la layla appena sentito mi ha suggerito di portar giù anche la lonely planet, e poi...e poi basta perchè mica stiamo via un mese...lunedi saremo già di ritorno e i sud ci mancherà un sacco...speriamo...

P.S. la simo ha partorito ieri un vitellino di ben 5 kg che invece di chiamare Francesco vorrebbe chiamare Sandrone viste le dimensioni...ah e sostiene che è pure bruttino....ma io non ci credo!!

mercoledì 15 aprile 2009

pedalando in bicicletta

Pubblicato da casalinga patrizia a 11:00 0 commenti
sole, caldo, primavera, e oggi al lavoro in bicicletta... ha proprio ragione Patrick quando dice "che bello girare in bici per ravenna"..e io mi convinco che forse la casa a ravenna dobbiamo proprio trovarla, perchè è comodo andare a lavorare i bici, si respira aria pulita, si sentono gli uccellini fischiare, ci si ferma in libreria un secondo, ci si ferma a prendere il caffè, passare dall'Anto a prendere il pesce è un attimo, si fa attività fisica che non fa mai male.. però poi arriva il pomeriggio e pensi che avere la casa al mare è comunque una figata perchè almeno arrivi a casa e senti che l'aria è già più fresca, più frizzante, più spumeggiante e che è bello passeggiare attorno a casa ed andare al parchetto senza paura che una macchina investa la Abbey e che in un attimo se vuoi puoi essere in spiaggia e che vai dal fruttivendolo e ti conosce e sa cosa prendi (vale anche per te se andassi a fare la spesa più spesso..hihiiihi), vai dal macellaio e ti mette allegria solo con la sua risata contagiosa, vai al supermercato ed è come stare in una piccola piazza di paese dove ci si conosce tutti e poi in un attimo sei a Marina..allora pensi che il paradiso se mai esiste deve essere fatto cosi..come Marina...e alla fine della giornata dici è bello pedalare i bicicletta per la città, ma la casa a Ravenna può aspettare ancora un po'...senza fretta..intanto passa l'estate..

"mi piace guardare la faccia nascosta del sole
vedere che in fondo si muove
dormire distesa su un letto di viole" mi disse
e a te cosa piace?
"mi piace sentire la forza di un'ala che si apre
volare lontano
sentirmi rapace, capace di dirti ti amo
aspettiamola insieme l'estate"
D.S.

martedì 14 aprile 2009

ricordi di messico

Pubblicato da casalinga patrizia a 14:21 0 commenti
Sono finite le vacanze di pasqua ma fra un paio di giorni saremo di nuovo in viaggio.. direzione Reggio Calabria.. la mia amica ChiaradiPordenone si sposa...con un reggino(??) e intanto vivono felici e contenti nel peccato a Torino ancora per poco... insomma il SUD ci aspetta, ma nel frattempo sono qua per parlarvi di Messico..perchè vi chiederete...beh Chiara e il suo quasi marito andranno li in viaggio di nozze e io sto pensando a quale bel libro potergli regalare per il viaggio e ovviamente pensandoci mi è tornato alla mente il nostro bellissimo viaggio di dottorato in quel meraviglioso, incantevole, indimenticabile Paese...allora pensavo...un classico le regalo La Polvere del Messico di Cacucci, ma ho pensato che magari questo è un libro scontato e una sinistroide freak come Layla potrebbe averglielo già comperato, allora ho pensato alla guida indispensabile Lonely Planet MESSICO ma vuoi che non ce l'abbia già..partono subito dopo il matrimonio..., allora ho pensato un bel libro di cucina messicana ma poi mi sono detta che forse Francesco in quanto vero uomo italiano del sud magari non apprezzerà tale cucina e quindi non vedrà l'ora di tornare a casa per mangiarsi un ottimo piatto di pasta con la pummarola in coppa...e quindi alla fine ho optato per una biografia, che non so se apprezzerà comunque, ma che parla di un artista che mi è entrata nel cuore, con i suoi colori, con la sua vita (anche se disgraziata) con i suo amori, e che mi ha fatto apprezzare ancora di più quei pochi giorni trascorsi a Mexico City, con tutta la sua storia, i suoi morti, i suoi combattenti, i suoi rumori, il suo inquinamento...lei è FRIDA KAHLO ... sperando che anche Chiara possa apprezzare tutto ciò e innamorarsi di questo paese e di questa gente come è stato per me...

“Why do I need feet, if I have wings to fly?” Frida Kahlo

lunedì 13 aprile 2009

l'artista viaggiatore

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:28 1 commenti
oggi, giornata culturale.. siamo andati a vedere la mostra L'artista viaggiatore: da Gauguin a Klee, da Matisse a Ontani. Carina!
Il progetto di mostra dedicato a L’artista viaggiatore intende presentare i percorsi di alcuni dei più significativi artisti che, affascinati dal mito dell’esotico, hanno viaggiato e vissuto fuori dall’Europa.C'è chi s’entusiasma per le sere tunisine di “una bellezza indescrivibile” (P. Klee), e chi ricordando il mare polinesiano sospira per i “grigi verde giada” delle lagune, per le “eleganti palme” e le “bande di pesci blu, gialli, zebrati di nero” (H. Matisse), trasformando poi lo snorkeling in una fonte d’immagini, e c’è anche chi deprecando il colonialismo, rievoca gli sguardi ostili come di “pantere o leopardi” (E. Nolde) degli indigeni che il bianco l’avrebbero tranquillamente ucciso se avessero potuto e magari mangiato, visto che la zona era nota per il cannibalismo.

"I ricordi del mio viaggio a Tahiti sono riaffiorati solo ora, dopo quindici anni, sotto forma di immagini ossessive: madrepore, coralli, pesci, uccelli, meduse, spugne.. è d'avvero curioso che tutto l'incanto del cielo e del mare non mi abbiamo esaltato subito.. sono tornato dalle isole a mani assolutamente vuote.. laggiù gli incantesimi del cielo, del mare, dei pesci, e dei coralli negli stagni marini mi immergono, in un primo tempo, nell'inazione di un estasi totale,.. l'acqua della laguna, il colore verde giada dei fondi marini, i coralli e le loro varietà di colori pastello, attorno ai quali passano piccoli branchi di piccoli pesci blu, gialli e zebrati, quasi fossero di smalto.. "
H. MATISSE, da una conversazione con Luis Aragon, 1947




domenica 12 aprile 2009

pulizie di pasqua

Pubblicato da casalinga patrizia a 16:36 0 commenti
Buona pasqua!! ed è proprio vero che a Pasqua impazzano le pulizie di Pasqua.. anche qua a casa della casalinga Patrizia che ovviamente ha dato il meglio di se tra stracci, scopone, aspirapolvere, prodotti detergenti e altro.. peccato non aver avuto l'anti calcare..sarà per la prossima Pasqua!!
Auguri a tutti!!!

sabato 11 aprile 2009

nella stalla..senza pargoli

Pubblicato da casalinga patrizia a 20:16 2 commenti
ieri sera cena in una stalla a mangiare maiale e fiorentina....alla faccia del venerdi santo... insomma cena senza pargoli per noi e i coniugi Calderoni. La serata è stata divertente, era la prima volta che uscivamo con i fidanzatini gatti e simona, alla fine sono proprio simpatici. Abbiamo mangiato un sacco, affettati, piada, buon vino rosso e tanta tanta ciccia... bianca era a casa con il nonno, è stata benissimo e si è addormentata subito..peccato non essere riusciti a fare il percorso delle coccole, però abbiamo visto asini, cavalli, conigli e capre e capretti...

venerdì 10 aprile 2009

chi ha svegliato antonio il lupo?

Pubblicato da casalinga patrizia a 11:38 1 commenti
ecco il post di ieri.
Immagino che tutti quelli che hanno dei bimbi in tenerissima età conoscano quel furbone di Antonio Lupatelli che per emergere e far carriera fu costretto a trovarsi un nomignolo di natura inglese più appetibile ai consumatori, e trasformandosi nel nostro amatisimo e carissimo TONY WOLF!! Ecco cosi adesso vi è tutto più chiaro, il nostro Tony Wolf accompagna i bambini verso l'amore per la lettura e le immagini già in tenerissima età con i suoi bellissimi disegni di animali su quei libri cartonati tanto amati dai genitori perchè difficili da rompere. Anche noi assieme a Bianca siamo degli appassionati di Tony Wolf e ogni sera io e Patrick (in realtà più io che sono bravissima nell'intonare filastrocche) ci dilettiamo a raccontare filastrocche a Bianca nella speranza che facciano breccia su di lei e che riesca ad addormentarsi solo con queste senza dover stare a scossarla per più di mezz'ora prima che crolli distrutta.... Quella qui sotto è la nostra bibbia serale e oramai conosciamo a memoria tutte le sue filastrocche, ma leggi e rileggi ce n'è una che Patrick proprio non capisce e che lo fa dannare tutte le sere per cercare di trovarne una risposta.
Ecco la filastrocca incriminata: SVEGLIA, TARTARUGA:
"Ehi, aiuto, che cos'è stato?!"
chiede Tartaruga tutto agitato:
stava dormendo sereno e ranquillo
quando nel sonno ha sentito uno squillo ...
Sarà stato il campanello
a svegliarlo sul più bello?

Pensa che ti ripensa, rimugina che ti rimugna, finalmente l'altra sera dopo quasi sei mesi di elucubrazioni Patrick se ne salta fuori con un: "ho capito!!! è lo squillo del telefono a svegliare Tartaruga, perchè è notte e nessuno può suonare alla porta di casa!!".
Grazie Tony Wolf per questi momenti indimenticabili!!!

giovedì 9 aprile 2009

cena di pasqua con sorpresa...

Pubblicato da casalinga patrizia a 22:02 0 commenti
il post di oggi si sarebbe dovuto intitolare "chi ha svegliato antonio il lupo?" ma un cambio di programma improvviso ha trasformato quella che doveva essere una romanticissima cena di pasqua in famiglia in una piacevolissima cena di pasqua in famiglia con sorpresa...la ziona (quella vera) Erika con tanto di uovo pasquale e gallo (chichirichi) pieno di ovetti per Bianca. Fortuna che avevo comprato pesce fresco per cena e quindi mi sono potuta sbizzarrire in un risotto al pesce e in un piatto di gamberi al sale, e che l'altro giorno avevo comprato addirittura le fragole e che stamattina prima di andare al lavoro avevo fatto le pulizie perchè aspettavo gli zii CesareeDeanna (quelli dell'edicola) che venivano per fare gli auguri di pasqua. La ziona e Patrick hanno anche fatto fare un bagnetto rigeneratore a Bianca che cosi in un batter d'occhio è guarita da tutti i suoi malanni e si è trasformata in una vivacissima bambina di un anno. L'uovo della ziona è poi finito spaccato in mille pezzi per terra per la gioia di Abbey che non aveva mangiato molto oggi siccome Bianca non gli aveva sganciato la solita razione di pappa. La ziona non si è ancora capito se parte per la grande Torino ma mi sa che la voglia ormai è tanta...ha affermato addirittura di aver bisogno di un cane, direi che la trasferta è proprio vicina (speriamo per lei che tutto vada per il meglio)... Insomma la cena sembra essere andata bene, ci siamo divertiti e io mi sono anche rilassata, i commenti di Patrick sono stati positivi (buona cena, buona compagnia, buona socialità, ...) anche se adesso è ancora li che pulisce piatti nel vero stile casalinga patrizia (e non ti offendere...se non ci fossi tu...). Buona pasqua!!

mercoledì 8 aprile 2009

primavera e strigoli

Pubblicato da casalinga patrizia a 14:05 4 commenti
finalmente è arrivata..la primavera...fuori c'è il sole, gli uccellini cantano a squarcia gola, e il parco generalmente deserto si è animato di strane creature urlanti che corrono dietro ad un pallone e che quando abbey vuole giocare con loro scappano a gambe levate per la paura..comunque finalmente è arrivata..e chissà perchè quando arriva la primavera mi viene sempre un impellente voglia di strigoli...sarà per il loro colore verde pallido, sarà per l'idea che qualcuno si è messo a passeggiare in un campo per raccoglierli uno a uno, comunque a me gli strigoli fanno primavera...e cosi oggi spaghetti agli strigoli.....buon appetito!!
http://www.youtube.com/watch?v=qwbiuUP4Tvk

martedì 7 aprile 2009

febbre, raffreddore etc..

Pubblicato da casalinga patrizia a 18:05 1 commenti
beh dopo un anno e quasi un mese..o meglio 13 mesi a Bianca è venuta la sua prima febbre accompagnata da tosse e raffreddore...ovvero quella tosse grassa da vecchio e raffreddore stile rubinetto vecchio che gocciola....comunque siamo state a casa tutto il giorno..e ovviamente fuori era scoppiata tutta in un botto la primavera, con punte di oltre 20 gradi, e noi tutte e tre chiuse in casa...la mattina è stata tragica..bianca voleva stare solo in braccio, pomeriggio di conseguenza è venuta la febbre pure a me, e cosi alle 14 siamo crollate a letto distrutte...per ben un ora...wow!!! e ora per non essere da meno Abbey ha appena vomitato..cosi mi ritrovo pure in giardino a raccogliere pezzi di crocchette rosa non ancora masticate...
bella giornata..forse era meglio andare a lavorare...

lunedì 6 aprile 2009

PNS life style e altro...

Pubblicato da casalinga patrizia a 12:04 0 commenti
basta un attimo, un secondo, uno schiocco di dita perchè una giornata all'apparenza bellissima, divertente, solare, giocosa si trasformi in un incubo..per te e per gli altri..
ieri giornata di sole, dopo tutta la pioggia di una settimana..cosi la mattina partiamo per passeggiata in bicicletta attraverso la pineta...io, Bianca, Patrick ed Abbey..che è sempre con noi anche con i suoi quasi 15 kili e il fiato corto...(oltre alle zampette..).
ma la giornata non era ancora finita.. si prosegue con il primo pranzo in balcone della stagione cullati dal tepore del sole e da Bianca che girava intorno al tavolo per cercare di acchiappare la coda di Abbey.
ma la giornata non era ancora finita e quindi preparazione di una normalissima ( e poco buona...e chissà perchè non mi riesce mai) torta alo yougurt, e riposino io e Bianca abbracciate fino all'ora della merenda. Merenda appunto fatta con latte vaccino (ma perchè mamma devo bere questo....non posso titta titta?? ) e torta suddetta..( ma perchè mamma devo mangiare sta cosa...non posso biscottino plasmon tanto buono??).
ma la giornata non era ancora finita... Si sale in macchina ed ecco momento clou della giornata...PNS!! LIFE STYLE!!! Piedi nella sabbia con tanto di passeggiata per raggiungere la battigia e raccolta di conchiglie...Bianca non poteva divertirsi di più, il suo sguardo era pieno di ammirazione per questa cosa soffice che faceva scivolare tra le dita delle mani e dei piedi....
ma la giornata non era ancora finita e via verso l'aperitivo assieme agli amici della mamma e del babbo e assieme alla Giulia (un anno e un pò come Bianca), e qui le due piccole a strafogarsi di pizza al pomodoro e mamma, babbo e gli altri a strafogarsi di SPRITZ...
ma la giornata non era ancora finita...e alle 22.22 avvertiamo una scossa di terremoto... dopo poco su internet le prime notizie... scossa di terremoto tra faenza e forli...per fortuna tuto tranquillo, nessun ferito e nessun morto...
ma la giornata non era ancora finita...e alle 3. 20 un ulteriore scossa di terremoto..ma questa volta non la sentiamo, se non questa mattina alla tivvù..epicentro in abruzzo, decine di morti, tanti feriti e paesi distrutti...basta un attimo, un secondo, uno schiocco di dita perchè una giornata all'apparenza bellissima, divertente, solare, giocosa si trasformi in un incubo..per te e per gli altri..

domenica 5 aprile 2009

al porto..

Pubblicato da casalinga patrizia a 14:42 1 commenti
eh già, ieri sera seratone mondano...siamo andati tutti e tre a mangiare il pesce al ristorante..posto carino cena cosi cosi..ma Bianca è stata bravissima, a parte buttare per terra tutto quello che gli arrivava fra le mani pensando ci fosse abbey sotto pronta a prendere al volo tutto, a parte togliere una a una le verdure dalla ciotola del pinzimonio, a parte gironzolare per il ristorante sbattendo in tutti i vetri, a parte ingoiarsi con gusto i tappi di sughero che le aveva gentilmente offerto la cameriera, a parte tutto è stata proprio una bella serata, eravamo fuori a cena, nella mia bella marina, la temperatura era perfetta per una passeggiata, e prima di andare a letto abbiamo visto il mare, gustato il sapore del mare, sentito il rumore del mare, toccato l'aria del mare, annusato l'odore del mare ...

sabato 4 aprile 2009

una settimana fa..un anno fa..

Pubblicato da casalinga patrizia a 14:45 1 commenti









eccomi..settimana scorsa a quest'ora eravamo tutti nel pieno delirio organizzazione primo compleanno bianca..già perchè esattamente una settimana fa di un anno fa nasceva bianca...in un bellissimo venerdi di sole targato numero 28!! come la sua mamma..nata esattamente un venerdi 28 di 33 anni fa, solo un ora più tardi...wow le coincidenza della vita..
comunque il compleanno è passato e adesso lei è la nel suo lettino che dorme tranquilla con una settimana in più sulle spalle...
questa volta abbiamo fatto le cose in grande, noi che non amiamo generalmente queste cose tra parenti che si incontrano e amici che conoscono i parenti...mavabbeh il primo compleanno viene una volta sola nella vita (anche gli altri in realtà...) e poi non avevamo mai fatto nulla fino ad ora, viviamo ancora nel peccato come coppia, e anche per bianca abbiamo deciso di farla crescere senza quel primo sacramento così importante per molti..ma che per me non lo è mica poi tanto...
insomma il compleanno è stato un tripudio di palloncini su tutte le tonalità del rosa (scelti accuratamente uno a uno dalla mamma qui presente), un tripudio di stoviglie di carta (già la mia anima ecologica), un tripudio di cibi più o meno dietetici (c'era anche un super cesto di frutta, piccola, perchè si sa le mani dei bimbi sono piccole...), e una torta gigantesca che se non fosse che era buonissima ce la ricorderemo a vita come la torta più kitch dell'universo (mannaggia a me e alla mia idea di avere una torta stile americano con disegnato sopra il mitico pingui...). Un sacco di gente, comunque, un sacco di parenti, un sacco di amici e un sacco di bambini...(Elena, Giacomo, Amelia, Giulia, Carlotta, Lorenzo, Giacomo l'altro, Mattia, Sofia e Lorenzo, Alice).
per non farci mancare nulla avevamo anche appeso un calendario fatto da noi sull'evoluzione di Bianca in questo suo primo anno di vita e un bellissimo cartellone fatto dalla superziona Annalisa (il cartellone è quello che si vede sul biglietto d'invito..già perchè avevamo fatto anche gli inviti).
Alla sera eravamo tutti e tre cotti e siamo arrivati a casa con un sacco di giochi e un sacco di bambole..e quando alla fine ci siamo messi per terra ad ammirare tutti questi regali, Bianca si è alzata a preso il guinzaglio di Abbey e ci ha guardato super soddisfatta del suo gioco più bello...

venerdì 3 aprile 2009

una strana alchimia

Pubblicato da casalinga patrizia a 16:20 3 commenti
vabbhe alla fine l'ho fatto anche io...
non so quanto tempo avrò per scrivere e se sarò una buona scrittrice..ma forse è da qui che si comincia ad essere una buona mamma..e magari per una strana alchimia divento una di quelle mamme brave che cucinano sempre dei manicaretti sani con prodotti biologici, che sanno tutti i trucchi per eliminare anche la macchia più ostinata (tipo oggi siamo cadute sull'erba bagnata...già è primavera..), che addormentano i loro bambini nel loro lettino dicendogli solo buonanotte, che non li fanno mai cadere dal passeggino, cha capiscono immediatamente cosa vogliono e sanno esaudire ogni loro piccolo capriccio...

Bianca

Lilypie Third Birthday tickers

Agata

Lilypie First Birthday tickers

Abbey

PitaPata Dog tickers

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
 

A casa della casalinga Patrizia Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez