venerdì 12 settembre 2014

Fiocchi

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:33 0 commenti
ma chi è chi mi spiega i significati dei colori dei fiocchi dei 5 anni delle elementari?? ma chi è che mi dice chi è quella persona che un bel giorno ha deciso di mettere dei fiocchi colorati sopra ai grembiuli dei 5 anni delle elementari?? ma chi è che mi spiega come si sopravvive ai 5 anni delle elementari?? io sono già stressata, e ansiosa, e spaventata, e eccitata, e curiosa, e emozionata, e preoccupata, e felice.... inizia una nuova grande avventura!! da lunedì saremo alle elementari!!

domenica 24 agosto 2014

5 cose che puoi fare quando non viaggi coi bambini

Pubblicato da casalinga patrizia a 07:25 0 commenti
1. Leggere leggere solo per te stesso.. E non per qualcun altro.. E leggere x tutto il tempo che vuoi.. Solo devi avere una scorta di libri a disposizione perché così potrai riuscire a leggere anche quello che non riesci a leggere tutto l'anno...
2. Camminare per chilometri e chilometri senza nessuno che ti dica che è stanco, che ha fame, che ha sonno... E soprattutto che non ti lasci in mutande tirandoti per i pantaloni pregando di prenderlo in braccio..
3. Ascoltare la musica.. Quella che ti piace.. Con le cuffie..l'importante é ricordarsi di avere la musica a portata di mano e sopratutto le cuffie... Perché se no ti tocca fare i chilometri e chilometri al punto 2 ascoltando il rumore del vento e degli uccelli...
4. Dormire dormire dormire dormire.. E questo secondo me vien da se con tutto il sonno arretrato di anni e anni di orecchio attento anche al più minimo vagito..
5. E infine se ci riuscite... Cercate di divertirvi, di godervi ogni minuto di solitudine, di apprezzare l'esperienza che state vivendo.. E cercare di non pensare troppo a casa e non cercare di organizzare la vita degli altri che sono lontani da te e che forse hanno anche loro bisogno del distacco da te... Forse..

mercoledì 23 luglio 2014

avere un orto

Pubblicato da casalinga patrizia a 16:27 1 commenti
vuol dire avere un nonno pollice verde... vuol dire avere del tempo per lavorare la terra ma sopratutto raccoglierne i frutti e ancora di più sistemare le verdure raccolte.... ma avere un orto vuol dire anche insegnare ai bambini il concetto dell'attesa, della trasformazione, dello stupore e soprattutto della gioia della raccolta...dello svegliarsi la mattina e fare colazione con le fragoline di bosco del vaso e/o le albicocche dell'albero la in fondo... vuol dire scoprire una serie di animalini nuovi,sconosciuti ognuno con un suo ruolo nel grande ciclo della vita... ma avere un orto vuol dire anche che se parti per le vacanze devi sperare che ci sia qualcuno che si prenda cura di lui...che non lo abbandoni..e che ti permetta di ritornare a settembre... con nuovi frutti e nuovi raccolti...
ed ecco quello che ho prodotto....un giorno di lavoro...e un inverno di conserve...più o meno..

lunedì 3 marzo 2014

Thai coi bimbi

Pubblicato da casalinga patrizia a 23:41 0 commenti
Partiamo dal presupposto che secondo me tutto è possibile nella vita e niente impossibile.. Viaggiare in thai con i
Bimbi si può e si deve! Beh ovvio le obiezioni sarebbero tante.. E anche noi ne abbiamo qualcuna alla fine.. La prima tra tutte è che secondo alcuni i bimbi troppo piccoli non si ricorderanno nulla da grandi e quindi è uno sbattimento che non ne vale la pena.. Non sono d'accordo e/ o almeno spero di aver ragione.. Com'é quella storia dei neuroni a specchio.. ?? Loro incamerano incamerano.. Quando tu pensi che loro non ti ascoltino poi ad un certo punto basta una parola per far tornare loro alla mente un libro una favola una vacanza... 
Rewind...
Quando scrivevo queste frasi ero sdraiata su una poltrona di un terrazzo affacciato sulla baia di phi phi island... Diciamo.. Una vista tipo questa..
Ma andiamo con ordine.. E partiamo dall'inizio.. Da quel giorno all'aereoporto quando tra due cani giganti salutavamo gli aerei in partenza e attendavamo il nostro.. Direzione doha prima Bangkok dopo.. 
E poi finalmente si arriva.. Nella grande metropoli thailandese e da ora in poi il cibo diverrà il vero problema.. Se anche voi avete figli come le mie che non mangiano molto e hanno gusti molto precisi e sopratutto non amano i dolci, i panini farciti, le zuppe, i pancake sia dolci che salati, e via dicendo.. Ma per fortuna una di loro adora il riso.. In tutte le salse e per fortuna la Thailandia è il paese del riso.. Quel riso glutinino aka gommoso e appiccicoso che si può e si deve mangiare con le mani per la gioia di tutti i bambini...
Beh insomma fortunatamente se viaggi con i bambini FISh and chips li trovi un po' ovunque..e se non è FISh magari anche chicken and chips.. Ma basta che sia tutto rigorosamente tenero dentro e croccante fuori ma soprattutto fritto!!
E cosa fare a Bangkok con i bimbi.. Beh senza l'aiuto di qualche sito web e qualche blog.. E sopra tutti questo travelyourplanet.com... Non sarei riuscita ad organizzare due giorni migliori in questa inquinati sisma ed enorme metropoli.. Perciò dopo le gite di rito al palazzo reale e alla statua del Buddha gigante disteso.. Le dose piu emozionanti sono state..il giro nel lago alla ricerca dei varani giganti...

I tuffi in piscina con sullo sfondo i grattacieli...
Ma sopra ogni cosa e nel vero senso della parola.. L'aperitivo al 60 piano del moon vertigo bar.. Con vista mozzafiato e stuzzichini ultra piccanti.. E un rigoroso succo all'arancia..

E che importa se per portarle lassù abbiamo fatto quasi due chilometri a piedi con loro in braccio che dormivano.. Perche quando si sono svegliate hanno visto davanti a loro uno spettacolo straordinario che sempre per quella storia dei neuroni a specchio spero si ricorderanno per tutta la vita...

To be continued..

mercoledì 22 gennaio 2014

Un anno di instangram

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:39 0 commenti

venerdì 10 gennaio 2014

Viaggiare è

Pubblicato da casalinga patrizia a 16:11 0 commenti
È anche stare due giorni chiusi in un lussuoso lodge sul mare..parto da qui.. Dal mezzo.. Per raccontare il prima e il dopo di questa vacanza..
Parto da qui perche è da qui.. Da questo posto nascosto dalla giungla su una piccola isola del mar delle andamane che ho il tempo e la voglia di accartocciare i ricordi e trasformarli in lettere e parole..
Siamo giunti fin qui con un barcone prima e poi in mezzo al mare siamo stati catapultati ognuno sulla propria long tail a seconda della destinazione finale..noi eravamo soli sulla nostra barchetta.. E lei ci ha trasportati fino a qui.. Su questa spiaggia bianca e lunga.. E come dei condottieri siamo scesi a terra con uno stuolo di persone che ci hanno accolto e fatto accomodare  sulla spiaggia.. Per poi accompagnarci ad un tavolino da pranzo sulla spiaggia e per finire all'interno di un lussuosissimo bungalow sulla spiaggia.. Ed è così che da due giorni siamo a piedi nudi e con indosso solo un pareo..
La cosa piu sconvolgente tra le tante dei thailandesi è la loro organizzazione.. Se pensi passeggiando per le strade a quanto in realtà sono sporchi..vivono per terra in case senza porte e senza mobili.. Mangiano cibo di strada cotto su tuk tuk trasformati in cucine portatili.. Peró ciononostante sono organizzatissimi.. Agenzie di viaggio ovunque.. Che ti organizzano qualsiasi spostamento in qualsiasi parte della penisola.. Un cambio si mezzo di trasporto dietro l'altro e com una precisione di scambio
Svizzera ecco che sei nel posto desiderato.. Ecco magari con un ora o due di ritardo rispetto al previsto ma alla fine a destinazione.. 
Insomma viaggiare è scoprire nuove civiltá, nuove culture.. Viaggiare é scoprire che si puó anche con i bambini anche se magari si stressano un po'.. Viaggiare è scoprire che ci sono genitori molto molto più easy di te che se ne stanno un mese in giro dando ai figli solo riso in bianco o che girano con piu di tre bambini sl seguito di cui il piu piccolo ha solo pochi mesi..viaggiare é scoprire posti nuovi, luoghi che non ti avevano consigliato ma che tu volevi vedere ad ogni costo e posti super turistici che non avresti mai voluto vedere.. 
 

mercoledì 18 dicembre 2013

A natale si può dare di più

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:54 0 commenti
Sapevo che sarebbe stato un natale faticoso..
Sapevo che sarei arrivata stremata..
Sapevo che mi sarai incastrata con le mie mani tra regali, cene, e amichette..
Peró manca ancora una settimana.. E nel  frattempo..
Sono tornata indenne da Israele con un passaporto lindo che nessuno saprà mai dove sono stata..
Ho fatto due immersioni dopo più di 5 anni e mi è tornato alla mente perchè amo il mare e la sensazione di essere sola la sotto nel silenzio..
Abbiamo finalmente festeggiato i 3 anni di agata..
Con una torta degna di ogni cake designer..e una giornata a base di zucchero, dolci, caramelle, cioccolato come lei in tre anni non ne aveva mai visto..
Abbiamo preparato i regali per le amichette..

Abbiamo scritto la letterina x Babbo natale.. Sapendo già che quest'anno il babbo internazionale non esaudirá tutti i desideri...

Abbiamo fatto l'albero di natale.. Anche quest'anno in versione minimal ecological.. Con tanto di rimprovero da parte delle bimbe perche " ma noi non lo facciamo mai un albero normale con le palline?"

Abbiamo fatto il calendario dell'avvento. E anche questo un po' fuori dal comune.. E in po' difficile da tenere aggiornato giorno dopo giorno e un po' poco natalizio in realtá..

Abbiamo comprato quasi tutti i regali in versione 2.0.. Scoprendo da un lato la sua comodità dall'altro l'ansia dell'attesa del pacco nel tempo utile..
Abbiamo prenotato quasi tutti gli alberghi in Thailandia e iniziato a fare la lista delle cose da portarci dietro e iniziando a riaprite gli scatoloni degli abiti estivi..
Abbiamo sentito scattare l'allarme una notte e ingenuamente abbiamo pensato fosse stato un gatto quando in realtà ci hanno fatto visita i ladri manomettendoci la porta della lavanderia..

Insomma manca ancora una settimana.. E di cose ne abbiamo fatte ma altrettante ne abbiamo da fare.. E tutte con la mente proiettata già alle vacanze.. Che saranno lunghe.. Meravigliosamente lunghe.. 

P.s. X non farci mancare nulla.. Quest'anno.. Dopo 15 che stiamo assieme ci siamo decisi a fare un pranzo di natale tutti assieme.. Famiglie di qua e la riunite.. Ovviamente in via nervesa...

Bianca

Lilypie Third Birthday tickers

Agata

Lilypie First Birthday tickers

Abbey

PitaPata Dog tickers

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
 

A casa della casalinga Patrizia Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez