giovedì 31 maggio 2012

Ecco lo sapevo

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:02 0 commenti
Che sarebbe arrivata.. La tristezza.. La mancanza.. Questa è l'ora della nanna.. Quella in cui siamo sempre tutti assieme a guardare un DVD sul lettone e in questi giorni i nostri titoli erano " microcosmus" e " charlie e Lola" oppure stesi sul letto a leggere libri e tra questi il piu gettonato era " il porcello nello stagno"..
E io sono qua invece seduta su una scomoda sedia di un aeroporto tra gente di tutte le etnie in partenza per luoghi come tripoli, Tirana, hamman e Beirut.. Appunto.
Ho resistito tutto il giorno sono stata forte dopo una mattina passata con bianca perché mica potevo mandarla a scuola oggi.. E mentre io ero con lei il babbo era con agata.. Divisi per goderci l'ultima mezza giornata con loro..
Ho resistito tutto il viaggio in macchina direzione Roma tra una chiacchiera e una cantata..
Ma adesso nell' ora della nanna la sento la malinconia, quella sensazione di vuoto, di abbandono, di isolamento.. Le abbiamo sentite un attimo una che blaterava parole sconfusionate.. E l'altra tutta contenta della sua giornata senza scuola e a spasso con i nonni..
Buonanotte amori mio!

mercoledì 30 maggio 2012

pensavo non l'avrei mai fatto

Pubblicato da casalinga patrizia a 23:12 0 commenti
e invece..si...ho ceduto..la mia voglia di scoperta, di libertà, di conoscere gente nuova e vivere esperienze diverse da poter poi raccontare un giorno mi ha convinta..e l'ho deciso..cosi di impulso...e adesso che siamo al capolinea, adesso che il qui e ora è arrivato ho i risentimenti, i sensi di colpa...
in realtà l'avevo gia fatto altre volte, ma sempre da sola, a volte anche per dieci giorni...lontano...quasi dall'altra parte dell'oceano...ma il suo..il loro babbo era con loro..con loro ad accudirle prima di dormire..a salutarle prima che crollassero nel mondo dei sogni e lui era li anche il mattino appena sveglie..in quei momenti in cui necessiti di vedere un volto familiare, amico...
e poi non le avevo mai lasciate entrambe..ma solo una..la grande che in quanto tale ha vissuto gia un sacco di esperienze, ha vsito gia un sacco di città e paesi e che forse un giorno se ne ricorderà o forse no...
comunque l'ho fatto..e adesso che ci penso se m rivedo in quelle situazioni parlando con le amiche in cui dichiaravo.." ma come farai?? io non posso pensare di andare in vacanza da qualsiasi parte sia senza le mie bambine..." e invece si..domani per la prima voltà ci prenderemo una vacanza..una luna di miele quasi..solo noi due...e altgri amici in realtà e per 4 giorni e dico 4 me ne andrò dall'altra parte del mediterraneo..
io che non riesco a pensare le mie figlie con qualcun'ltro che non siano i loro genitori, io che ho sempre voluto essere presente il piu possibile nelle loro vite..ho ceduto..un po perchè forse è giusto cosi, che due persone che decidono di mettere su famiglia è perchè stanno bene assieme e hanno passato bellissimi momenti quando erano senza figli come due ottimi compagni di viaggio.. un po perchè il luogo in cui andiamo è una bolla di sapone tra miriadi di bolle che scoppiano ogni giorni, un po perchè la sicurezza di viaggiare non è più come una volta..ora ogni angolo...anche quello sotto casa tua può diventare il luogo più pericoloso al mondo, un po perchè andiamo ad una festa danzante una festa lunga tutta una notte e loro anche per me che le vedo gia grandi sono in realtà due scriccioli, un po perchè comunque addesso sono in due..non sono una sola persona.o meglio sono un unica persona ma fatta da due anime diverse, che si completano e che non possono vivere l'una senza l'altra e l'idea che comunque siano assieme e che vivano questo distacco dai loro genitore assieme mi fa stare un pochino ma dico solo un pochino meglio...
e un po perchè comuunque anche questa è una sfida, una sfida con me stessa, con la mia voglia di controllo su tutto e tutti..che come dicono le mie amiche questa esperienza mi servira da lezione..per imparare che ogni tanto bisogna allentare il tiro, che loro hanno bisogno di staccare il cordone e che il nostro rapporto non verrà intaccato da questo minimo distacco...
ma io mi cago addosso lo stesso..io so che piangerò un sacco e che mi mancheranno da morire...e adesso come adesso non vedo nemmeno il divertimento ma forse quando avrò messo piede su terra libanese vedrò tutto con un altra ottica...chissà...
per ora mi sono goduta una bellissima serata con la mia famiglia...tutti e 4 nella vasca a nuotare e a fiocare e addesso capisco l'importanza e la maestosità dell'ultima cena...questa non era la nostra unica cena ma io che non vedo più in la di domani..un po l'ìho pensato...
ma il ricordo delle loro risate edei loro abbracci mi terrà compagnia nel lungo viaggio verso roma...e poi verso questo tanto atteso matrimonio beiruttiano...
e vi terrò aggiornati...ovviamente....

venerdì 25 maggio 2012

Maledetta primavera

Pubblicato da casalinga patrizia a 15:09 0 commenti
E' arrivata.. Forse.. La primavera.. Con la sua aria calda e il suo sole tiepido..
E arrivato il week end con i suoi tanti appuntamenti e programmi
E' arrivato il momento di partire e di dire a bianca che i suoi genitori andranno via per la prima volta senza di lei e senza sua sorella.. Che prenderanno un aereo per un paese lontano ma che torneranno presto
E' arrivato il momento che mia figlia a questa informazione mi risponda con un: che bello dai nonni a dormire e a fare il bagno nella loro vasca..
Che la nostra? Non e' abbastanza grande? Mannaggia
E' arrivato il momento che dei miri amici si sono rivisti.. E se l' ultima volta c'ero anche io e la mia pancia abitata al freddo del nord Europa ora loro sono al caldo del Pacifico con un altra pancia abitata..
Congratulazioni c.!
Buon surf!

domenica 20 maggio 2012

Preparativi per..

Pubblicato da casalinga patrizia a 21:21 0 commenti
La nostra quadro parete lavagna.. In una domenica di pioggia autunnale..o primaverile..

venerdì 11 maggio 2012

Roma, tecnologia e week end

Pubblicato da casalinga patrizia a 08:03 1 commenti
Già mi sono arresa anche io alla tecnologia mobile.. Così eccomi su un treno direzione Roma che cerco di schiacciare i tasti giusti su un tastierino bianco collegato 24 ore su 24 ad una rete.. E così posso scrivere ovunque, fare foto di qualsiasi cosa, controllare la posta anche dal bagno.. Insomma tutte quelle cose super tecnologiche tipiche degli anni 2000... E così su questa freccia azzurra eccomi qui a scrivere.. Nel pomeriggio sarò già di ritorno verso casa ma per ora sono qui che mi godo queste 2 ore di viaggio sperando finalmente di riuscire a finire la storia di calpuria e di suo nonno evoluzionista che ho in prestito dalla biblioteca non so piu da quando.. E domani e week end.. Un allegro week end di pioggia, di bambini e di fattoria didattica.. Ma anche di lavatrici.. Una montagna di panni da lavare perché da ieri ci siamo tecnologizzati anche in quel senso.. E così non piu panni lavati a mano nel lavabo della lavanderia ma tanti bei tastino da pigiare... E poi questo fine e anche la festa della mamma.. Non che ci tenga.. Anche perché nessuno si ricorderà, perché non sono le cose a cui facciamo piu caso.. Cioè se ci si ricorda bene se no ciccia.. E poi non ho bisogno di un giorno perché le mie bimbe mi festeggino.. Lo fanno ogni giorno, ognuna a suo modo, ma ogni giorno mi fanno capire che per ora.. Almeno per ora sto adempiendo bene al mio compito.. Io che non ho esempi di grandi madri, di madri affettuose, di madri amiche, di madri complici e di madri mamme.. Quelle con la M maiuscola.. E così sono contenta di come sto andando, di come mi sto comportando e così mi faccio gli auguri da sola.. Regalandomi questa giornata di solitudine sapendo e godendo del fatto che da domani e per tutto il week end sarò solo per loro..

Bianca

Lilypie Third Birthday tickers

Agata

Lilypie First Birthday tickers

Abbey

PitaPata Dog tickers

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
 

A casa della casalinga Patrizia Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez