domenica 30 gennaio 2011

i miei due diamanti

Pubblicato da casalinga patrizia a 11:59 2 commenti


P.S. adagiati sulle loro scatole dei ricordi...

mercoledì 26 gennaio 2011

di colloqui di gruppo e individuali

Pubblicato da casalinga patrizia a 13:57 1 commenti
Bianca cresce e va al nido!
Bianca cresce e il prossimo anno andrà alla materna!
Bianca cresce e anche la famiglia è cresciuta!
Il prossimo anno forse non saremo più qui, non saremo più abitanti del mare ma ci trasferiremo in città..la casa c'è..è la casa senza muri ma c'è..è li!! (poi vi farò vedere le foto..della casa senza muri...)
Bianca cresce e attorno a lei ci sono stati un sacco di cambiamenti!
e cosi noi che siamo apprensivi e ci preoccupiamo siamo andati al nostro primo colloquio individuale con le dade del nido! Noi in quanto genitori della bambina! Wow mi fa un effetto dirlo..genitori..non bambina..
comunque..tu vai li e ti trovi la dada con una scheda con tutti gli appunti su tua figlia..che mica te lo aspettavi che loro si scrivessero tutto..pensavi che le dade si ricordassero tutto a memoria, tutto di tutti i bambini...sempre. E invece loro si riuniscono, parlano e scrivono commenti su tua figlia!
E cosi tu stai li con questo foglio davanti e cerchi di sbirciare..di vedere quali sono le categorie che vengono usate per descrivere i comportamenti di tua figlia...
e cosi scopri che ce ne è una che si chiama COMPETENZE VERBALI!! e beh qui sfondiamo una porta aperta dice la dada, lei non sta mai stizza e vuole che l'ascolti, sempre...e ti prende la faccia con le mani e ti dice " DADA ASCOLTA..e BLA BLA BLA BLA" e si la dada dice che racconta tutto, quello che fa, quello che ha visto, quello che pensa e io me la immagino che vada dalla dada a dire "sai dada, domenica siamo andati al ristorante..e io mi sono proprio divertita, ho mangiato le gondole, il riso e una pappa che non so che cos'è! ah e poi anche il gelato..e c'era anche la mia sorella...e la Abbey...e bla, bla, bla,...."
e poi la dada va avanti a dirti che lei per ora preferisce ancora stare con gli adulti piuttosto che con i bimbi..e tu dici si "nonnodipendente.." e poi ti zittiscono con la solita frase "per fortuna che ce li hai i nonni..."
ma che da quando c'è la sorella comincia ad apprezzare anche la compagnia dei bimbi più piccoli e quindi ogni tanto va nelle loro sezioni a vedere che fanno..e cosi tu te la immagini che prende su dice alla dada che va di la, sta un po li ad osservare e poi torna indietro e continua a giocare con le sue amichette come niente fosse....
e poi tutta la storia del cibo, che all'asilo mangia tutto, che adora le patate al forno che a casa non assaggia nemmeno, che apre i fagiolini uno a uno e mangia solo i semini...e che io non devo insistere perchè mangi..perchè va bene cosi...anche se è magrina e che si rifarà...
insomma alla fine se la spassa all'asilo..e alla grande..e che quando la mattina mi fa vedere i sorci verdi perchè non vuole vestirsi, non vuole andare, non vuole dormire li...insomma è normale!!
Bianca cresce e va al nido!
Bianca cresce e il prossimo anno andrà alla materna!
e cosi settimana scorsa sono anche andata alla riunione per la scuola materna..una scuola materna nella grande città..non nel nostro paesino di mare dove stiamo frequentando quest'anno di nido..una materna sconosciuta..che io non conosco, dove ci saranno amichetti tutti nuovi e dove sarà necessario un altro inserimento...
una scuola materna che devo ancora andare a vedere ma che se va bene è quella più vicina alla casa senza muri...
una scuola materna che giusto quest'anno ha cambiato nome..in onore di quella persona speciale che era G., prima mio grande insegnante delle elementari e poi direttore del suddetto plesso scolastico.
Beh non credevo ma alla fine a queste riunioni ci sono un sacco di mamme, ma altrettanti babbi..e tutti attenti, interessati, pieni di domande e curiosità..e tu li sbirci, li osservi...e pensi che li magari tra loro ci sarà il genitore dei futuri amichetti di bianca, quelli che l'accompagneranno verso questa nuova avventura, per altri tre anni della sua vita...quelli con cui giocherà, chicchererà, piangerà...
e comunque la riunione niente di che..che si fa durante la giornata, l'iscrizione che è sempre super complicata, i criteri di scelta perchè mica è sicuro che te la prendano a quella scuola, gli orari, i tagli degli orari le carenze di insegnanti..e bla bla bla..
e poi in ultimo l'argomento a mio avviso più scottante, quello che mi stava piu a cuore e quello a cui ovviamente ho fatto polemica...l'insegamento della religione cattolica in prima scuola materna...possibile??? è cambiato cosi tanto il mondo da quando andavo io alla scuola materna?? perché questa necessità di insegnare la religione cattolica e sottolineo cattolica a dei treenni??? perchè un bambino che non vuole frequentare l'ora di religione cattolica deve uscire e sentirsi diverso?? perché per forza un bambino mussulmano deve uscire e sentirsi diverso?? e siamo sicuri che non sia catechismo..e no non è catechismo ti dicono loro, e l'insegnante?? l'insegnante è una persona laureata in teologia scelta dalla curia...ma perchè???e perchè in un mondo multirazziale, con guerre di religione sparse un po in tutto il mondo non siano capaci di insegnare la storia delle religioni. che sia cattolica, protestante, ebraica, islamica...

lunedì 24 gennaio 2011

prove di primavera

Pubblicato da casalinga patrizia a 12:33 2 commenti


con questa foto volevo partecipare a questo contest...ma per colpa della nebbia che ci ha lasciato solo ieri...siamo arrivate tardi...
vabbhe la passeggiata quotidiana sotto il sole con la Abbey sgambettante l'abbiamo fatta lo stesso....

giovedì 20 gennaio 2011

quando

Pubblicato da casalinga patrizia a 16:54 0 commenti
quando una giornata di pioggia ti rasserena,
quando inizi ad amare il numero 100,
quando la penombra ti mette allegria,
quando quei versetti (di tutte e tre..cane compreso) ti aprono il cuore,
quando il tuo lui inizia a chattare via mail con te...cosa assai rara,
quando hai già un programma denso di impegni per il sabato e uno sono meglio dell'altro,
quando l'attesa della serata e delle birra analcolica ti fa sorridere,
quando un "oggi è andata bene" è un grande passo avanti...
quando...
quando un pomeriggio tra amiche bimbe e biscotti appena sfornati e una semplice serata in pizzeria vedendo amici dopo giorni di solo casa, figli, cucina..
quando il loro ricordo, appena passato ti fa amare anche una giornata come questa...dove apprezzi il fatto che fuori la pioggia a preso il posto della nebbia....

martedì 18 gennaio 2011

W W il zamblon

Pubblicato da casalinga patrizia a 20:21 0 commenti
dell'altra nonna Piera che tutte le volte mi sponsorizza con questo dolce meraviglioso nella sua semplicità. La Piera è la mamma di un nostro caro amico, una donna eccezionale, madre di tre figli..una di quelle persone che è un piacere ascoltare perché ha un sempre sacco di cose da dire, da raccontare, da consigliare, una di quelle persone che è madre in tutte le forme, in tutti i suoi quattro lati...una di quelle persone che trova che la cucina sia il suo focolare perfetto e ci si adagia come un felino morbido..e con la sua leggerezza mi riempie sempre di cose deliziose..primo tra tutti le confezioni natalizie di paté di fegatini di cui faccio incetta per settimane intere senza mai smettere...
poi nel periodo di allattamento sia questo che quello dell'altra volta mi coccola settimana dopo settimana con il suo mitico zamblon..che non è però la classica ciambella romagnola.quella che è a forma ellisoidale, non ha il buco ma le granelle di zucchero sopra e si accompagna con un ottima cagnina dolce...
La sua è proprio quella classica, quella alta, soffice a forma circolare e con il buco in mezzo..quella a forma, secondo la geometria di toro solido...che io mica mi ci metto a copiarla, mica la voglio sapere la ricetta, nemmeno ce l'ho lo stampo con il buco..io me la gusto cosi come'è...preparata e cotta..buona buona soffice soffice...e mi ci affondo ogni mattina..e quando dico che è per Bianca (che è l'unico dolce che mangia..del resto) in realtà è più per me..ed è la mia delizia mattutina accompagnata dall'ottimo cappuccino di casa...
insomma GRAZIE altra nonna Piera!!
P.S. ho cercato di trovarne l'origine di questa ciambella e del perchè sia con il buco..chissà se nn avesse il buco verrebbe l stesso cosi soffice, così alta, così morbida, cosi perfetta..

martedì 11 gennaio 2011

non ce la si fa...

Pubblicato da casalinga patrizia a 14:22 0 commenti
no..non ce la si fa..e lo so che sono diventata monotematica, noiosa, ridondante, petulante e tutto il resto...ma pensavo di avercela fatta ancora una volta e invece...solito film, stessa scena..com'era quel film??? ricomincio da capo???
beh eccomi ancora qui...a rompere le scatole sul latte..insomma nel post di ieri me ne andavo tutta fiera a dire che Agata aveva iniziato a prendere solo il latte di mammà...e invece..e invece mi ritrovo oggi con due tette che sembrano palloncini sgonfi dopo aver passato giornate da mucca lilla...e tutto in un sol giorno..perché poi io sono sempre super ottimista (AHAHAH) avevo smesso subito di prendere le mie mitiche pastiglie del dott. Giorgini e si bere litri e litri di tisane al finocchio..e ieri sera quando la pargola gridava come un aquila e io non ero capace di sedarla in nessun modo...pensavo.." cavoli che coliche oggi..."..ma che coliche e coliche...
questa c'aveva fame..una fame atavica e ovviamente non mi sono accorta di nulla fino a stamattina quando abbiamo ricominciato con le doppie pesate...
in somma il problema è sempre quello lei mangia fino a che le tette sono quelle di una mucca e poi basta..in più nel mio delirio continuavo ad usare il paracapezzolo perché è fico vedere il latte che si ferma li..e tu pensi..WOWOWOW ce ne ho un sacco..
e invece si latte ce nè..ma non troppo e lei è stanca e affamata...e cosi oggi ho riaperto quel maledetto cassetto ritirato fuori il tiralatte e le odiate boccette...e ho ricominciato....e lei che si è sgolata 140 ml..dico 140...quando ne dovrebbe mangiare 100...e adesso è qui che dorme serena con il sorriso sulle labbra e la pancia piena piena...
che quando io ieri sentivo i rumorini nella pancia dicevo " che bello si sta riempiendo"..in realtà era un " c'ho la pancia cosi vuota che gorgoglia..."...
e quando si svegliava ogni 3,30 invece che tre dicevo "wowowow il mio latte la sazia di brutto" in realtà era un "mah proviamo a svegliarci per vedere se quella stavolta ci da da mangiare seriamente...."...
insomma un ennesima caporetto..ma io persevero sapete...a costo di tirarmi il latte fino ai 16 mesi in cui ho allattato Bianca...perché io c'ho la testa dura...sul serio..

P.S. potrei dirvi che oggi Bianca ha ricomiciato a dormire all'asilo serena..ma visto i precedenti non me la voglio tirare..perchè domani sarà sicuramente di nuovo qui tra noi dopo la pappa del pranzo...

domenica 9 gennaio 2011

babywearing mania

Pubblicato da casalinga patrizia a 10:41 0 commenti
allora io per certe cose sono maniaca..le devo provare tutte e alla fine poi magari non me ne va bene nessuna...tra le tante cose di cui sono maniaca compulsiva una sicuramente (dopo l'allattamento al seno) è sicuramente questa storia del portare i piccoli...
mi hanno sempre affascinato quelle donne, nere, messicane, italiane che con una tale nonchalance se ne vanno a passeggio con i loro bimbi abbarbicati sulla schiena, sulla pancia o su un fianco come se niente fosse e che riescono a fare tutte le più normali cose..tipo la spesa, le faccende domestiche e tutto il resto...
cosi quando ho saputo di diventare mamma per la prima volta ho stressato le mie amiche affinché mi regalassero una fascia...e cosi alla nascita di Bianca mi è arrivata questa...



fascia con pula di farro che ha detto del produttore dovrebbe essere facilmente regolabile tramite due anelli in modo da poter essere indossata e tolta con una sola mano e estremamente maneggevole e versatile. Io in realtà non l'ho praticamente mai usata forse per via della misura (già perché questo tipo di fascia va a taglie come un maglione) o forse per via della pula di farro che rendeva la fascia pesantissima.

Poi siamo passati al marsupio più tecnico per le gite fuori porta, montana, capitali europee..insomma con questo abbiamo girato parecchio e Bianca sembrava anche apprezzare..ma certo non è uno strumento da utilizzare in casa per fare le pulizie e comunque ha un certo peso anche lui...



poi ovviamente dal marsupio siamo passati allo zaino..veramente comodo per le ciaspolate in montagna e le scarpinate lungo i torrenti perchè da maggiore sicurezza, ha la cappotta inserita e si regola meglio il peso sulle spalle....



questi ultimi due però non si sono rivelati comodi per le passeggiate spagnole, cosi quando ero in trasferta da sola con Bianca abbiamo utilizzato una fascia corta in lana colorata comprata direttamente in Chapas...direi che questo è stato uno degli acquisti più azzeccati perché per girare tra la metropolitana, uscire ed entrare nei negozi e passeggiare lungo la barceloneta era veramente perfetta..facile da indossare e da togliere e calda al punto giusto..l'unico problema è stato che nonostante Bianca fosse una bimba di piccola taglia a lungo andare la fascia si è slabbrata e non è poi più cosi sicura....



se con Bianca i problemi relativi all'imparare a portare i piccoli era anche dovuto alla mia inesperienza come mamma, alla paura di farle male, alla non sicurezza mia nei movimenti...quando ho scoperto di diventare mamma per la seconda volta mi sono detta...adesso non mi coglieranno impreparata e riuscirò a portare Agata tranquillamente da subito nella fascia..e cosi mi sono costrutita una fascia lunga in jersey perfetta anche per i bimbi prematuri (come lei).



questa direi che è veramente perfetta...avvolge completamente il bimbo ed è molto morbida al tatto..il problema è che se uno è un po intavanato come me rischia di avvolgersi la fascia su se stessa tramutandosi in un salsicciotto di jersey..ed è comunque un po ingombrante quando non si usa e non si può togliere e mettere in rapidità..però una volta che uno ci prende la mano direi che è perfetta...

ma dulcis in fundo..per natale mi è arrivato questo..il mitico mei tai...l'evoluzione della fascia, anche per mamme trandy che usano solo la carrozzina...che dovrebbe risolvermi tutti i problemi perchè permette di portare sia i neonati che i bimbi più grandi come Bianca...anche per questa vale lo stesso discorso della fascia lunga..con le bratelle un po lunghe si rischia di trasformarsi in salsiccia mentre la si indossa..ma l'effetto addormentamento rapido è assicurato..il bimbo rimane ben coperto e al calduccio e ha una bellissima borsa dove lo si può infilare quando non si usa..cosi anche da portare in giro risulta veramente comodo...



la foto con Agata dentro il mei tai non è ancora stata scattata anche se è già stato usato diverse volte soprattutto durante le fasi acute di coliche...e sì, si riesce anche a caricare la lavastoviglie in questo modo....

p.S. per quanto riguarda l'altra mia mania...a forza di tiralatte manuale ed elettrico...dal giorno della befana Agata è allattata esclisivamente al seno materno...evviva!!!!

lunedì 3 gennaio 2011

prima uscita..primo mese..

Pubblicato da casalinga patrizia a 20:34 1 commenti

Bianca

Lilypie Third Birthday tickers

Agata

Lilypie First Birthday tickers

Abbey

PitaPata Dog tickers

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin
 

A casa della casalinga Patrizia Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez